Cantare con l' emisfero destro del cervello

COSA SIGNIFICA CANTARE CON 


L' EMISFERO DESTRO DEL CERVELLO?


Cos'è il canto intuitivo?


Qual' è la differenza coi corsi più tradizionali di canto natturale e creatività vocale che io tengo per cantanti o aspiranti tali ?


La differenza sta nel fatto che i corsi di canto intuitivo possono essere frequentati davvero da tutti,  anche da coloro che si sentono particolarmente sensibili o inibiti in ambito vocale o espressivo e, nonostante le loro difficoltà, desiderano sviluppare le abilità vocali e comunicative in un modo creativo e innovativo. Questo peraltro, però,  non esclude che le pratiche di canto intuitivo possano essere arricchenti anche per chi già canta ma sente il bisogno di un un'approccio diverso per liberare la propria creatività.


Perché nella descrizione dei corsi di canto intuitivo si parla di EMISFERO  DESTRO del cervello?


Perché l'emisfero destro è proprio quello della sensibilità artistica e della musica ed è anche quello dell'intuizione, delle percezioni interne e della creatività.


Si dice, semplificando molto, ( in realtà questo tema è ben più complesso ! ) che l'emisfero destro sia quello degli artisti e l'emisfero sinistro , che ha peraltro dimensioni  più piccole di quello destro , sia quello degli ingegneri o, per meglio dire, quello della razionalità ( in realtà io, personalmente, conosco ingegneri molto creativi ! ). Questo perché l'emisfero sinistro si occupa di classificare dettagliare, separare, del ragionamento lineare e sequenziale, mentre il destro ha una visione d'insieme, olistica, d' integrazione e sintesi dei diversi punti e predilige il linguaggio simbolico.


La nostra società tende sin dall'infanzia a far sì che predomini l' emisfero sinistro.


Tempo fa sentii un discorso tenuto da Rita Levi Montalcini ( visibile ancora su You tube) in cui si augurava che in futuro, anche in ambito scolastico, venisse proposta una didattica che miri a sviluppare le potenzialità creative dell'emisfero destro. La memoria e i processi di apprendimento, infatti, vengono facilitati quando impariamo coinvolgendo i sensi, le emozioni, l' immaginario e le percezioni personali.


Tutto ciò, poi, è ancora più valido per quello che riguarda l'apprendimento delle materie artistiche e del canto.


Io personalmente, in molti anni di professione, ho visto e sentito tante persone che soffrivano per i loro blocchi a livello vocale ed espressivo, liberare la voce e la creatività attraverso l'approccio divergente e innovativo  del canto intuitivo.


Mi è capitato varie volte di vedere persone molto timide e insicure delle loro capacità rivelarsi invece molto ricettive, sensibili e creative.


E tutto questo può diventare ancora più possibile e piacevole in un ambiente protetto, facilitante e non giudicante come quello che io aspiro a creare nei miei corsi.


Quindi se ti senti un po' intimidito ma incuriosito e lo desideri, puoi, quando vuoi, provare a prenderti del tempo per te e sperimentare un primo incontro gratuito conoscitivo del canto ad approccio intuitivo 

Scrivi commento

Commenti: 0
Pagina Facebook di Voce e Creatività Vocale